TRANS/FIGURAZIONI

Postata in Mostre ed Eventi

TRANS/FIGURAZIONI

a cura di Enrico De Pascale
06 -23 Febbraio 2014
Ex Oratorio di San Lupo
Via San Tomaso 7, Bergamo
Inaugurazione giovedì 06 febbraio 2014, ore 17.30
Dal 6 febbraio 2014 presso lo spazio espositivo dell’Ex-Oratorio di San Lupo, il collettivo bergamasco Ferrario Frères presenta TRANS/FIGURAZIONI a cura di Enrico De Pascale.

La mostra, che chiude l’indagine sull’ambiente artistico bergamasco condotta negli ultimi due anni da Ferrario Frères, consta di due opere del ciclo ATELIER e dell’installazione-video TRANS/FIGURAZIONI realizzata per l’occasione.
Il ciclo ATELIER si compone di tre opere, due delle quali (L’atelier dell’artista 1 e 2) verranno esposte nel suggestivo spazio dell’ex-Oratorio di San Lupo mentre la terza –Il funerale dell’artista- sarà visibile all’interno della mostra Modernità della Memoria allestita presso la GAMeC di Bergamo a cura di Giacinto di Pietrantonio (7 febbraio-4 maggio 2014 · inaugurazione giovedi 6 febbraio 2014 ore 18.30).
Il trittico è stato concepito e realizzato da Ferrario Frères in occasione di ArtDate 2013, l’evento cittadino dedicato all’arte contemporanea promosso dall’associazione culturale THE BLANK, durante il quale fu chiesto agli artisti di aprire al pubblico il proprio studio.
Traendo spunto dalla celebre, monumentale tela L’Atelier del pittore (1855, Parigi, Musée d’Orsay) di Gustave Courbet, Ferrario Frères reinterpretano la condizione dell’artista di oggi inteso come protagonista e testimone consapevole del proprio tempo. Le due opere esposte a San Lupo mettono infatti in scena un immaginifico atelier affacciato sullo skyline di Bergamo alta, affollato di figure emblematiche del milieu artistico bergamasco: critici, curatori, collezionisti, direttori di museo, operatori culturali. Sono i ritratti “reali” di coloro che il gruppo ha incontrato lungo il proprio percorso, i principali attori dell’ambiente artistico e culturale cittadino chiamati a interpretare se stessi, scatto dopo scatto, e successivamente ricomposti in un unico, grandioso ritratto di gruppo. Al centro della scena è sempre Ferdinando Ferrario, tra i fondatori del collettivo, nel ruolo di interprete e mediatore di questa teatrale e simbolica rilettura della realtà e della storia dell’arte.
Alle due opere del ciclo Atelier allestite nell’ex-Oratorio di San Lupo, si affianca TRANS/FIGURAZIONI, un’installazione-video che documenta una performance recentemente effettuata nel medesimo luogo da Ferrario Frères: una spettacolare messa in scena con cui si è materializzata la lenta, faticosa, inarrestabile ascensione dell’artista. Dopo aver costruito la rete di relazioni sociali della vita ordinaria e del sistema dell’arte (di cui l’Atelier è testimonianza non priva di ironia), l’artista – la cui dipartita è celebrata in GAMeC nella terza opera del ciclo, ispirata al
Funerale a Ornans (1849, Parigi, Musée d’Orsay) del medesimo Courbet- può finalmente staccarsi dal prosaico mondo delle necessità ed elevarsi a quello etereo della sua imperitura Gloria.

TRANS/FIGURAZIONI – Ferrario Frères
a cura di Enrico De Pascale
06 -23 Febbraio 2014
Inaugurazione giovedì 06 febbraio 2014, ore 17.30
Ex Oratorio di San Lupo
Via San Tomaso 7, Bergamo
Orari di apertura:
da martedì a venerdì: ore 15.30 – 18.30
sabato e domenica: ore 10.30 – 12.30 / 15.30 – 18.30
Ingresso Libero
Catalogo in mostra con testi di Enrico De Pascale, Paolo Plebani,
Memoria critica Ferrariofreres
interviste a cura di Claudia Santeroni
Per ulteriori informazioni:
Alice Panti – Ufficio Stampa
+39 3201116583
alicepanti@libero.it
Atelier Scena I
Stampa digitale a colori su carta Canson da 300 mg/mq, inchiosti ai pigmenti resinici per fine art , cornice in essenza di legno e vetro, dimensioni c.a 300 cm x 150 cm.
Atelier Scena II